Modalità di effettuazione delle visite agli ospiti delle strutture e uscite programmate- aggiornamento del 23 giugno 2021


E ' nuovamente possibile effettuare visite in presenza ai propri familiari e programmare le uscite degli ospiti previa prenotazione telefonica obbligatoria nella fascia oraria 9:30 – 11:00 dal lunedì al sabato ai SEGUENTI NUMERI TELEFONICI 
 
Modalità di effettuazione delle visite agli ospiti delle strutture

L'Azienda attuerà la programmazione e la effettuazione delle visite agli ospiti delle strutture residenziali per anziani e disabili nel rispetto delle seguenti misure:
 Le visite sono consentite solo in assenza di casi positivi Covid-19 tra gli ospiti o il personale: qualora si verifichi la presenza di casi positivi, sarà premura dell'Azienda individuare, d'intesa con l'Azienda Usl e il Comune, eventuali possibili soluzioni strutturali e/o organizzative che consentano di superare tale limitazione. Si precisa che, in ogni caso, viene sempre assicurata la possibilità di dare continuità al sostegno e supporto affettivo agli ospiti attraverso telefonate, videochiamate ed altre forme di contatto visivo a distanza tramite vetri;
 Le visite sono consentite solo a visitatori in possesso di Certificazione Verde Covid-19 o di attestazioni analoghe:Il visitatore dovrà esibire al personale della struttura la Certificazione Verde Covid-19 o la attestazione di una delle seguenti condizioni di cui all’art. 9 comma 2 del D.L. 2021/52:
  1. avvenuta somministrazione della prima dose del vaccino anti-SARS-CoV-2 da almeno 15 giorni ed entro il termine previsto per il completamento del ciclo vaccinale
  2. avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2 dalla data del completamento del ciclo vaccinale (validità di nove mesi dalla data del completamento)
  3. avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute (validità di sei mesi dall’avvenuta guarigione);
  4. effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2, (validità 48 ore dall’effettuazione del test).
 La Certificazione Verde Covid-19 non è sostitutiva delle misure di prevenzione e contrasto della diffusione del contagio
 Le visite in spazi esterni : in presenza di condizioni climatiche favorevoli andranno sempre privilegiati gli incontri negli spazi esterni delle strutture, specificamente individuati, utilizzando, laddove possibile, percorsi di accesso dedicati e separati rispetto a quelli ordinari. 
  • Le visite in spazi al chiuso: sono stati individuati per ciascuna struttura anche spazi interni da dedicare alle visite. Laddove possibile si tratta di spazi destinati esclusivamente alla finalità della visita, in locali separati, con accesso diretto dall'esterno. Nel caso in cui le caratteristiche della struttura non abbiano consentito tali scelte; sono stati individuati locali visite ad uso promiscuo, prevedendo in questo caso l'utilizzo separato ed esclusivo durante le visite dei famigliari.
In cinque strutture (Villa Primula, Villa Le Magnolie, Villa Erica, I Girasoli, Omozzoli Parisetti) sono già stati allestiti locali “Tra le tue braccia”, nelle altre tre (Villa Le Mimose, Villa Margherita, I Tulipani) sono in corso di completamento.
In particolari condizioni, più oltre indicate, possono essere autorizzate visite all’interno della camera di degenza.
 
  • Allestimenti e dotazioni degli spazi visita: gli spazi visita, sia interni che esterni sono contrassegnati con apposita segnaletica. In prossimità di ogni spazio visita, sia esterno che interno, viene reso disponibile un dispenser con soluzione idroalcolica per il lavaggio delle mani. Negli spazi visita sono collocati gli appositi promemoria predisposti dall'Azienda sui corretti comportamenti da tenere da parte dei visitatori;
 
  • Modalità di organizzazione delle visite :
    • La struttura garantisce una programmazione continua dal Lunedì al sabato delle visite che possono essere prenotate telefonando in struttura nella fascia oraria 9,30 – 11 e vengono effettuate nelle fasce orarie 9-12 e 15-17,30 nel rispetto delle necessità degli ospiti e organizzative della struttura
    • La tipologia della visita (in spazi esterni o interni) è definita al momento della prenotazione sulla base della programmazione della struttura e delle condizioni metereologiche
    • La durata degli incontri di norma è fissata in 20 minuti per le visite nei locali “Tra le tue braccia” e di 30 minuti per le visite in presenza; il tempo che intercorre tra una visita e l’altra è di 40 minuti per consentire al personale di effettuare le operazioni preliminari di accoglienza e seguenti di sanificazione
    • Di norma è previsto un visitatore per ogni visita, in caso siano più di uno (non oltre due) deve essere assicurato il distanziamento fisico di almeno 1 metro, fatto salvo il caso di componenti lo stesso nucleo famigliare
    • Non sono ammessi alle visite minorenni di età inferiore a 6 anni o che, per età o caratteristiche, non siano in grado di attenersi al rispetto della distanza di sicurezza e/o non siano in grado di tenere indossata la mascherina
    • Della prenotazione sarà data evidenza in uno specifico registro che, compilato in tutte le sue parti , sarà conservato presso la struttura per 30 giorni
    • Al momento dell’accesso ogni visitatore dovrà esibire la Certificazione Verde Covid-19 (o attestazioni analoghe sopraindicate) e sarà sottoposto a triage in presenza, sulla base della modulistica in uso presso la struttura, che sarà conservata per 30 giorni. Qualora nei 30 giorni di conservazione un visitatore ne chiedesse copia, sarà possibile ottenerla immediatamente, senza presentare formale domanda.
    • Durante il primo accesso al Visitatore sarà consegnata una copia del “Patto di condivisione del rischio” allegato e un’altra gli viene fatta sottoscrivere e conservata presso la struttura.
    • Ad ogni visitatore prima della visita sarà misurata la temperatura corporea e, nel caso in cui questa sia superiore a 37,5°, o il visitatore presenti altri sintomi riconducibili al COVID indicati nel modulo del triage, non potrà essere ammesso
 
  • Modalità di effettuazione delle visite :
    • Prima della visita ed al termine della medesima il visitatore dovrà effettuare il lavaggio delle mani con soluzione idroalcolica
    • Il visitatore dovrà sempre indossare la propria mascherina (almeno FFP2 senza valvola, o superiore). L’ospite, compatibilmente con le condizioni cliniche e di tollerabilità, indosserà, a sua volta la mascherina FFP2 o superiore e effettuerà il lavaggio delle mani con soluzione idroalcolica
    • Sono vietati gli assembramenti
    • Nel corso degli incontri, sia in spazi aperti che in locali chiusi andrà garantita la distanza di almeno un metro tra le persone (tra visitatori e tra visitatore e ospite)
    • Il contatto fisico fra visitatore/familiare e ospite/paziente potrà essere preso in considerazione in particolari condizioni di esigenze relazionali/affettive, ed esclusivamente fra visitatore in possesso della Certificazione Verde Covid-19 e ospite vaccinato o con infezione negli ultimi 6 mesi, fatte salve diverse motivate indicazioni sanitarie;
      si deroga in caso di incontro che si svolge all'interno di un locale appositamente allestito in base al protocollo "tra le tue braccia", per cui sono previste specifiche procedure.
    • Non è consentita al visitatore la consumazione di alimenti e bevande .
    • Non è possibile introdurre alimenti , se non in accordo con la struttura
    • Nel caso in cui un visitatore porti per il proprio congiunto oggetti, o indumenti (lavabili a 60/90 gradi), deve consegnarli al personale, che provvederà a metterli in apposito sacco di plastica e a riporli nella stanza dell'ospite, previo, se possibile, lavaggio/sanificazione.
    • Un operatore garantirà, con rispetto della riservatezza degli incontri, il controllo che tutto avvenga conformemente alle misure di sicurezza ed interverrà qualora ciò non avvenga e qualora si verifichino situazioni di eventuale necessità di intervento.
    • Le Visite all'aperto che si svolgono negli spazi individuati,  possono svolgersi anche contemporaneamente garantendo il distanziamento di almeno 2 metri tra diversi gruppi familiari e garantendo la riservatezza;
    • al termine di ogni visita viene garantita dal personale in servizio la disinfezione con apposita soluzione disinfettante delle superfici di contatto (tavoli, sedie, braccioli, maniglie, interruttori e corrimano, oggetti presenti nella stanza con cui i visitatori possono entrare in contatto, sistemi divisori) e viene assicurata la aereazione, pulizia e disinfezione dei locali
    • per le visite che si svolgono in locali chiusi verranno mantenute aperte il più possibile porte, finestre e vetrate al fine di favorire il ricambio d’aria naturale; se presenti gli impianti di condizionamento verrà esclusa, ove possibile, la funzione di ricircolo dell’aria e verrà garantita la pulizia ad impianto fermo dei filtri dell’aria.
    • per le visite che si svolgono all’interno del locale appositamente allestito in base al protocollo “tra le tue braccia” verranno attuate le procedure di pulizia e sanificazione appositamente previste in specifica istruzione operativa aziendale
    • Visite all’interno del nucleo di degenza:
      • in presenza di specifiche condizioni psico-fisiche potrà essere valutata la visita all’interno del nucleo di degenza.
      • In caso di ospiti allettati o in condizioni terminali o comunque impossibilitati a raggiungere le zone deputate alle visite, verrà individuato il percorso più breve per consentire al visitatore di raggiungere la camera di degenza; al visitatore saranno forniti i necessari DPI, (FFP2 o superiore, nonché eventualmente cuffia copricapo, schermo facciale, camice monouso a manica lunga, calzari, comunque coerenti con i livello di vestizione adottato nel reparto in questione e sarà adeguatamente formato/supportato circa i comportamenti da assumere nelle fasi di vestizione e svestizione.
      • In caso di ospiti COVID – 19 positivi, l’accesso da parte di familiari visitatori nella stanza di degenza è previsto solo in caso di pazienti in prossimità alla fine della vita o in altri specifici contesti di scompenso psichico

Modalità di effettuazione dei rientri in famiglia e delle uscite programmate degli ospiti delle strutture
 

Uscite programmate all'esterno della strutture:

Le uscite programmate degli ospiti e i rientri in famiglia sono ammesse fatta salva indicazione contraria del medico curante e tenuto conto del progetto assistenziale di ciascun ospite e del suo benessere psicosociale nonché, per quanto riguarda gli ospiti di Cava residenziale, di specifiche esigenze riabilitative, formative/educative,
L’Ospite e/o il caregiver o accompagnatore deve fare preventiva richiesta di programmazione dell’uscita all’esterno alla Struttura telefonando per prenotazione ai numeri e con le medesime modalità utilizzati per le visite, indicando la data e la durata prevista
 
Patto di condivisione del rischio
Una volta per tutte, in occasione della prima uscita, all’Ospite e/o il caregiver o accompagnatore sarà consegnata una copia del “Patto di condivisione del rischio” allegato gli sarà richiesto di sottoscriverne una seconda copia che sarà conservata presso la struttura. Il Patto di condivisione del rischio impegna al rigoroso rispetto delle norme di sicurezza (uso della mascherina, igiene delle mani, distanziamento sociale) in qualunque luogo e contesto ci si rechi;
 
Le uscite sono consentite solo con Caregiver e/o accompagnatori in possesso di Certificazione Verde Covid-19 o di attestazioni analoghe:
Il Caregiver e/o accompagnatore dovrà esibire al personale della struttura la Certificazione Verde Covid-19 o la attestazione di una delle seguenti condizioni di cui all’art. 9 comma 2 del D.L. 2021/52:
  1. avvenuta somministrazione della prima dose del vaccino anti-SARS-CoV-2 da almeno 15 giorni ed entro il termine previsto per il completamento del ciclo vaccinale
  2. avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2 dalla data del completamento del ciclo vaccinale (validità di nove mesi dalla data del completamento)
  3. avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute (validità di sei mesi dall’avvenuta guarigione);
  4. effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2, (validità 48 ore dall’effettuazione del test).
 La Certificazione Verde Covid-19 non è sostitutiva delle misure di prevenzione e contrasto della diffusione del contagio
 Prima dell’uscita ad ogni Caregiver e/o accompagnatore e ad ogni Ospite sarà misurata la temperatura corporea e, nel caso in cui questa sia superiore a 37,5°, o siano presenti altri sintomi riconducibili al Covid 19 l’uscita sarà interdetta L’accompagnatore, che eseguirà il check-point, si dovrà inoltre astenere dall’uscita con l’ospite se ha avuto un contratto stretto con persona sospetta e/o se è in attesa di eseguire un tampone.
Per l’autorizzazione all’uscita sarà richiesto ad ogni Caregiver e/o accompagnatore e ad ogni Ospite di indossare la mascherina ed effettuare l’igiene delle mani con apposito gel idroalcolico.
 
Uscite
Come previsto dalle Linee di indirizzo trasmesse dalla CTSS in data 28/05/2021, le uscite con pernottamento all’esterno sono previste con una cadenza non inferiore ai 15 giorni, così da poter verificare la eventuale comparsa di sintomi nell’ospite e, in quel caso, effettuare il tampone antigenico.
In caso di uscite di ospiti non vaccinati o non guariti dall’infezione negli ultimi 6 mesi che comportino il pernottamento, o siano superiori alla mezza giornata o comunque con la consumazione del pasto, al rientro i medesimi saranno sottoposti a 10 giorni di isolamento, tampone all’ingresso e dopo 10 giorni, in analogia a quanto previsto dall’Ordinanza del Ministero Salute del 8 maggio 2021 per i nuovi ingressi in struttura di ospiti non vaccinati.
In caso di uscite all’esterno di ospiti non vaccinati o non guariti dall’infezione negli ultimi 6 mesi, nei casi in cui non è previsto l’isolamento, potrà comunque essere effettuato dal personale infermieristico della struttura un tampone antigenico prima dell’uscita ed un altro dopo 5 giorni dal rientro.
Uscite per ricoveri ospedalieri o  osservazioni brevi
Come previsto dalle Linee di indirizzo trasmesse dalla CTSS in data 28/05/2021, per i rientri dall’ospedale dopo ricovero/attesa in OBI, è opportuno prevedere un isolamento per almeno 5 giorni, l’esecuzione del tampone antigenico e altri 5 giorni per effettuare l’inserimento in comunità con maggiori cautele. Non sono previste particolari cautele per visite sanitarie programmate che vengono eseguite nell’ambito di percorsi protetti definiti dalle strutture sanitarie.
Sospensione delle visite
In caso di dichiarato sospetto o accertata presenza di un caso COVID-19 nella struttura saranno immediatamente sospese le uscite di tutti gli ospiti.
 
Ultimo aggiornamento: 31/08/21