"Arte e accoglienza" - presentato il volume sul restauro e la collezione dell’Omozzoli Parisetti


Si è svolta ieri mattina, sabato 29 gennaio, nella Sala Riunioni di Palazzo Palazzi Trivelli la presentazione ufficiale del volume”ARTE e ACCOGLIENZA, L’ Hospitale per pellegrini Omozzoli Parisetti”, edito a fine anno 2021 dopo un laborioso studio di preparazione dalla Associazione Amici Omozzoli Parisetti in collaborazione con ASP Reggio Emilia e con il patrocinio della Fondazione Manodori.
Il volume documenta la storia di un palazzo e di una nobile famiglia, quella di un antico Ospitale, che ora  continua la sua funzione come Casa di Riposo per anziani, e la storia della sua vasta quadreria che, come ricorda il prof. Giuseppe Berti, “tra Sei e Settecento,  fu  senza dubbio la collezione d’arte più importante della città. Una storia che, come sottolinea con legittimo orgoglio il presidente dell’Associazione Omozzoli Parisetti, Ennio Ferrarini, ha alle spalle più di seicento anni di gloriose vicende di ospitalità, di mecenatismo e di cultura”.
 
Dopo il benvenuto della Contessa Isabelle Palazzi Trivelli hanno introdotto la presentazione  Ennio Ferrarini Presidente della Associazione e Raffaele Leoni, ex Presidente di ASP REGGIO EMILIA - Città delle Persone. Hanno entrambi ricordato la genesi dell’idea della pubblicazione del volume nata in occasione della presentazione dei lavori di restauro della facciata e della Cappella di Palazzo Parisetti, a fine 2019.

Guercino, Susanna e i Vecchioni, Parma, Pinacoteca - già Reggio Emilia, collezione Parisetti

Un impegno assunto verso la cittadinanza e la cultura reggiana in funzione della importanza  dell’ Ospedale di Santa Maria della Carità. Una bellissima storia reggiana di accoglienza e solidarietà che dura da oltre 611 anni, al cui studio e valorizzazione lavora dal 2012 la Associazione Amici Omozzoli Parisetti che ormai ha oltre 150 Soci in tutta Italia. Leoni ha ricordato la donazione delle sorelle Suzzari, ospiti per oltre 30 anni della struttura, ed i contributi della Fondazione Manodori che hanno consentito il restauro del Palazzo Parisetti.
La storica Laura Artioli  ha poi illustrato i principali temi conduttori della secolare storia dei Parisetti nel corso della loro parabola di crescita economica, sociale e culturale a Reggio Emilia. Una serie di avvincenti vicende familiari ed assistenziali perfettamente documentate dal suo libro del 1992 sulla storia dell’ Ospedale dei Parisetti ristampato da due anni dalla Associazione .
L’ Architetto Walter Baricchi ha ricordato il complesso lavoro di ricerca e di progettazione dei lavori di restauro del Parisetti da lui portato avanti per conto di ASP, rilevando il testimone dal compianto Architetto Varini .

Ha poi preso la parola il Professor Massimo Pirondini, storico dell’arte, curatore della produzione del volume e della interessantissima ricerca sulla collezione pittorica dei Parisetti. Dopo aver contestualizzato lo stato del collezionismo d’arte a Reggio Emilia fino al sedicesimo secolo ha poi presentato le affascinanti  caratteristiche  della quadreria dei Parisetti di rilevante importanza storica  per dimensione e qualita’ degli autori presenti . Un vero lustro per la citta’ andata poi dispersa all’inizio del ‘900, con la fine della famiglia. Nel libro questa parte è corredata da splendide illustrazioni dei grandi autori emiliani del seicento finora rintracciati . 

Luca Ferrari, San Guglielmo, Reggio E., raccolta privata - già Reggio Emilia, collezione Parisetti
 
La parte generale relativa al complesso progetto di restauro di Palazzo Parisetti  (facciata e Cappella ) e’ stata quindi trattata in dettaglio dall’ Architetto Nicoletta Manzotti che ha coordinato e seguito il cantiere. Un lavoro paziente  durato molti  mesi in stretta collaborazione con la Sovrintendenza e con le imprese impegnate. Il tutto è documentato da una completa illustrazione fotografica e scientifica delle varie fasi  e delle tante interessanti “scoperte”  (es. dipinto del San Giorgio del Viacavi ecc.),  col continuo confronto fra la situazione prima e dopo il restauro.

Infine la parte relativa al restauro delle opere pittoriche contenute nella Cappella settecentesca dei Santi Rocco e Pellegrino e’ stata illustrata con grande cura e passione  dalla Dssa  Chiara Davoli, nota restauratrice reggiana. Un lavoro lungo ed impegnativo che ha riportato  tutte le opere pittoriche dedicate al tema del Pellegrinaggio al loro originario splendore .
Al  termine della mattinata il Presidente Ferrarini si è augurato che anche il prossimo “sogno” della Associazione possa realizzarsi negli anni a venire. Quello della organizzazione di una grande mostra dedicata alla magnifica Collezione dei Parisetti  a Reggio Emilia , come omaggio alla memoria della famiglia e come contributo alla crescita culturale della nostra città.
 
L' opera è a disposizione con un contributo a favore della Associazione Amici dell’Omozzoli Parisetti,
se interessati scrivere a:
amiciomozzoliparisetti@gmail.com



 
Ultimo aggiornamento: 31/01/22