Anziani e disabili, una gradita donazione: arriva un nuovo automezzo per i servizi di ASP


Si è tenuta lunedì 15 aprile la cerimonia per l’inaugurazione della nuova automobile per anziani e disabili donata da una signora cittadina reggiana in memoria delle figlie scomparse Antonella e Mariangela Notari.
Erano presenti il Presidente di ASP Raffaele Leoni, Alberto Ravanello Dirigente dell’Area Servizi alla Persona, Maurizio Mussolin ex consigliere di ASP RETE e amico della famiglia Notari, Federico Lombatti concessionario Fiat dal quale è stato acquistato il mezzo e gli anziani ospiti e operatori di Villa le Mimose.

Con il contributo della famiglia Notari è stato acquistato un Fiat Doblò, un’automezzo da 5 posti + 1 attrezzato con pedana per il trasposto di persone in carrozzina.
Il mezzo in dotazione ad ASP REGGIO EMILIA sarà collocato presso la casa residenza anziani Villa le Mimose ed utilizzato prevalentemente per il servizio di accompagnamento degli ospiti delle case residenza di ASP a visite mediche programmate durante l’anno. L’automezzo servirà inoltre per garantire un diritto di spostamento dei nostri ospiti nelle migliori condizioni senza disagi e assicurerà il trasporto di persone anziane o con disabilità anche per esigenze quotidiane.
Raffaele Leoni – “A nome del Consiglio di Amministrazione di ASP e dei lavoratori rivolgo un sentito ringraziamento alla famiglia Notari per la sensibilità dimostrata e per voler essere concretamente vicina alle persone più fragili, è un bel segno di amicizia e, donazioni come questa,testimoniano la vicinanza della comunità locale.
Anche piccoli aiuti di volontariato, sostegno o la collaborazione dei parenti aiutano l’azienda a non sentirsi sola e ad affrontare nuove sfide
.”

Maurizio Mussolin – “La signora non ha voluto essere presente per l’emozione ma è felice di aver fatto questo gesto a favore di chi ha bisogno, come da espressa richiesta delle figlie”.

Don Antonio Romano della parrocchia Sacro Cuore di Baragalla, dopo aver benedetto l’automobile e le operatrici che dovranno guidarla ha espresso alcune parole di affetto in ricordo di una delle figlie della signora che ha conosciuto direttamente. Una comunità come ASP che crede nel valore dell’accoglienza e dell’inclusione merita tutto il nostro supporto e ha concluso salutato i presenti “Un mezzo come questo, aiuta a ridurre le distanze e rende più umana la vita”.
 
Il benessere di una comunità dipende anche dal contributo di ogni cittadino
 

 
Ultimo aggiornamento: 26/04/19