Mimos, il progetto per rigenerare legami

IL PROGETTO

“Mimos” è un progetto che ha l’obiettivo di coniugare le fragilità esistenti con l’azione dell’accoglienza, dell’incontro e dell’aggregazione per rigenerare legami.

Porte che quotidianamente si aprono e si chiudono e che custodiscono le tante storie degli anziani che vivono negli appartamenti protetti che, con il sostegno degli operatori della casa residenza accanto, sono alla ricerca costante di equilibrio ed autonomia.

Rigenerarsi nella comunità: osservare, ascoltare, leggere la realtà, vedere le necessità di chi ci è accanto, comporta avere attenzione per le tante e diversificate fragilità e per rigenerare legami creando diversi momenti di incontro. Un progetto per attivare la socialità al quale anche tu, come volontario di un’associazione, puoi partecipare.

Un pomeriggio da passare in compagnia, portando avanti alcune attività di animazione, tra una chiacchiera e l’altra ed una merenda.  Le attività che di volta in volta vengono portate avanti negli incontri sono il frutto di quanto definito dal Tavolo di quartiere che si tiene regolarmente una volta al mese.

Gli incontri si tengono nel salone degli appartamenti in Via Guinizelli con l’obiettivo di consolidare gradualmente i legami tra gli inquilini e progettare insieme altri momenti di ritrovo sul territorio, organizzando uscite per rafforzare i rapporti con il quartiere in cui la struttura è inserita.

 

Per chi vuole, ci siamo!“, questo è il motto dei volontari delle associazioni che collaborano al progetto: Auser, Emmaus, SPI IV lega, Circolo Fenulli, Età dell’oro, Aima, Acer e il Polo sociale territoriale Sud.  

 

GLI INCONTRI

Gli incontri si svolgono volta al mese presso la sala comune degli appartamenti protetti in Via Guinizelli 33, un momento di condivisione creato allo scopo di coinvolgere gli inquilini degli appartamenti protetti di Baragalla, che nella maggior parte dei casi sono privi di reti amicali o di sostegno e per creare nuove opportunità di socializzazione.

Il prossimo Mimòs avrà luogo venerdì 26 gennaio a partire dalle 15.30 presso la sala comune degli appartamenti al primo piano.
Sarà in previsione la lettura di una biografia della “Locanda della Memoria” (progetto di Emmaus), un momento nel quale poter condividere i ricordi che affioreranno per ciascuno di noi. Seguirà una merenda e un po’ di musica con la collaborazione volontari.

Il prossimo tavolo di quartiere è invece previsto lunedì 12 febbraio dalle ore 9.00 presso la sala al primo piano della sala comune degli appartamenti protetti di via Guinizelli.

Pubblicato in Notizie