SERVIZI SEMI-RESIDENZIALI ANZIANI


Il Centro Diurno è una struttura assistenziale per anziani ultrasessantenni parzialmente autosufficienti o non autosufficienti.
Offre all’anziano ed alla sua famiglia sostegno e tutela socio-sanitaria,  stimola e potenzia le abilità e competenze dell’anziano con attività e interventi inerenti la sfera dell’autonomia, dell’identità, dell’orientamento spazio-temporale, delle relazioni interpersonali e della socializzazione, promuove e sostiene una fitta rete di relazioni e di scambi con il contesto territoriale in cui è collocato.
I Centri Diurni sono strutture sociosanitarie a carattere semiresidenziale che perseguono i seguenti obiettivi:
- offrire un sostegno ed un aiuto all’anziano ed alla sua famiglia,
- potenziare, mantenere e/o compensare abilità e competenze relative alla sfera dell’autonomia, dell’identità, dell’orientamento spazio-temporale, delle relazioni interpersonali e della socializzazione,
- offrire tutela socio-sanitaria,
- prevenire la non autosufficienza contrastando i fenomeni di isolamento e solitudine e cogliendo i primi segnali di disagio, al fine anche di evitare e/o rinviare l’istituzionalizzazione.
 
Il Centro Diurno Demenza in particolare finalizzato al trattamento intensivo di soggetti con demenza persegue gli obiettivi di:
- controllare e/o contenere i disturbi del comportamento associati alla demenza attraverso terapie non farmacologiche,
- supportare le famiglie nell’assistenza continuativa dell’anziano,
- sviluppare modalità di addestramento e di sostegno ai familiari e operatori relativi alla gestione al domicilio o nel servizio di provenienza,
- sviluppare collegamenti strutturati con altri servizi della rete.
 
Tutti i Centri Diurni sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 18,30
• Il Centro Diurno Demenza è aperto anche il sabato
• Il Centro Diurno Arcobaleno è possibile prolungare la frequenza tutti i giorni fino alle ore 20,00 ed è aperto anche il sabato e la domenica.
 
L’assistenza fornita nei Centri Diurni comprende un insieme di servizi e prestazioni complementari fra loro e integrati con gli altri servizi territoriali esistenti e si articola in:
• Assistenza di tipo tutelare diurna: controllo delle condizioni psicofisiche, interventi relativi alle posture, all’idratazione ed ai bisogni fisiologici.
• Igiene e cura della persona stimolando l’anziano/a all’utilizzo delle capacità residue. (Se il domicilio dell’anziano non dispone di spazi adeguati,
il Centro Diurno può essere individuato come luogo più appropriato nel quale il gestore del Servizio di Assistenza Domiciliare viene ad eseguire il bagno all’anziano).
• Somministrazione pranzo e merende, con aiuto nell’alimentazione (al Centro Diurno Arcobaleno è possibile fruire anche della cena).
• Attività ricreative, culturali, occupazionali per
il mantenimento delle capacità espressive e relazionali attraverso progetti mirati e proposte compatibili con le condizioni psicofisiche di ciascun anziano.
• Attività di mobilizzazione individuale e di gruppo.
• Assistenza infermieristica è oggi nella responsabilità dell’Azienda USL, che vi fa fronte attraverso il Servizio Infermieristico Domiciliare del Nucleo di Cure Primarie limitatamente alle terapie infusive.
• Assistenza medica specialistica esclusivamente sul Centro Diurno Demenza: è oggi nella responsabilità dell’Azienda USL, che garantisce la presenza di un medico specialista (geriatra o neurologo) per almeno 4 ore settimanali.
• Supporto psicologico per i familiari esclusivamente sul Centro Diurno Demenza: è oggi nella responsabilità dell’Azienda USL che garantisce la presenza programmata di un supporto psicologico per i familiari.
 
In tutti i Centri Diurni le attività di assistenza prestate all’ospite vengono documentate in una “cartella assistenziale individuale”, strumento di raccordo fra le informazioni precedenti e quelle seguenti l’ingresso. In cartella è inserita la Scheda di Servizio Sociale e l’eventuale Valutazione, multidimensionale, parti integranti del PAI, il “Progetto assistenziale individuale” elaborato in équipe fra le varie figure professionali e concordato con anziani e familiari.
 
Modalità di frequenza
L’anziano può frequentare il Centro Diurno in tutte o in alcune giornate della settimana secondo le seguenti modalità:
• giornata intera dalle ore 7,30 alle ore 18,30
• mezza giornata
mattino dalle ore 7,30 alle ore 13,15
pomeriggio dalle ore 13,30 alle ore 18,30
pomeriggio con pasto dalle ore 11,30 alle ore 18,30
Alle diverse modalità di frequenza corrispondono diverse tariffe. Per tutte le modalità di frequenza sono previste flessibilità determinate dalle modalità concordate per i trasporti.
 
I Centri Diurni sono distribuiti in modo articolato nelle diverse Circoscrizioni cittadine secondo criteri tesi, per quanto possibile, a facilitare i trasporti, ad assicurare la vicinanza con le famiglie e l’inclusione nella comunità di provenienza (centri sociali, parrocchie, scuole ed associazioni di volontariato) al fine di promuovere momenti di scambio che permettano agli anziani utenti di vivere a contatto con il territorio, così come progetti ed eventi che possano essere fruiti anche da anziani non frequentanti.

Costi Centro Diurno
 
 
Ultimo aggiornamento: 19/02/20