AVVIO LAVORI E RACCOLTA FONDI PRESSO LA CASA DI RIPOSO OMOZZOLI PARISETTI


Sabato 13 aprile 2019 alle ore 11.00 sono stati presentati i lavori di restauro della facciata di Palazzo Omozzoli Parisetti, dell’oratorio e dei dipinti con l’illustrazione dei vari interventi.
Erano presenti, Raffaele Leoni Presidente di ASP REGGIO EMILIA, Ennio Ferrarini Presidente dell’associazione “Amici dell’Omozzoli Parisetti”, Alex Pratissoli Assessore alla Rigenerazione urbana e del territorio del Comune di Reggio Emilia, Gianni Borghi Presidente della Fondazione Manodorii e i progettisti dell’intervento arch. Nicoletta Manzotti e arch. Walter Baricchi con Alessandra Sazzi Dirigente dell'Area Risorse.
 
Con l’installazione del ponteggio sono partiti i lavori di riqualificazione e restauro della parte storica della casa di riposo finanziati con mezzi propri di ASP e donazioni nonché con contributi del “Bando Facciate” del Comune di Reggio Emilia e della Fondazione “Pietro Manodori”.
 
Raffaele Leoni  - “Da anni, ed in particolare dopo la celebrazione dell’anniversario dei 600 di nascita dell’Omozzoli Parisetti (11.12.2010 “600 di Umanità”), l’Azienda ha assunto l’impegno verso la città e intrapreso azioni per il reperimento di finanziamenti, risorse e donazioni, da finalizzare al restauro del patrimonio artistico ed in particolare della Cappella dedicata ai SS. Rocco e Pellegrino, dei dipinti della facciata e dell’affresco della S. Maria della Carità.”
Tale volontà dell’Azienda ha poi trovato un grande sostegno dalla nascita, nel 2012, dell’Associazione “Amici dell’Omozzoli Parisetti” formata da persone residenti in Via Toschi e nel centro storico di Reggio Emilia.
Ennio Ferrarini – “L’Associazione ha l’obiettivo di valorizzare la storia e il patrimonio culturale dell’Istituto, al fine di promuoverne la conoscenza e la fruibilità da parte dei cittadini reggiani, nonché di raccogliere fondi per sostenere l’investimento dell’ASP; nel corso di questi anni sono state organizzate visite guidate, concerti benefici (rassegna “Musica Ospitale”) oltre ad iniziative culturali promosse congiuntamente. Ora, con l’avvio dei lavori, potrà decollare l’operazione di raccolta fondi (replicando altri modelli reggiani di partnership pubblico-privata).”
 
Sono state progressivamente reperite le risorse per un significativo intervento di restauro e l’importo complessivo dei lavori ammonta ad Euro 238.520,00 di cui:
  • 202.157 Eu provenienti da eredità delle sigg. Suzzari ex ospiti della casa di riposo Omozzoli Parisetti e da future donazioni private
  • 20.000 Eu come contributo della Fondazione “Pietro Manodori”
  • 16.363 Eu dal “Bando Facciate” del Comune di Reggio Emilia”
 

Gianni Borghi – “La Fondazione Manodori ha sostenuto con piacere il progetto per due aspetti principali, per il valore architettonico di un Palazzo che riqualificato migliora la qualità urbana e per l’aspetto sociale del luogo dell’intervento.”

Dopo un primo studio preliminare, il confronto con la Sovrintendenza e l’approvazione del “Piano degli Investimenti” di ASP, il 6 Agosto 2018 è stato approvato il progetto esecutivo realizzato dall’ arch. Walter Baricchi (che aveva già realizzato il progetto preliminare) e dall’arch. Nicoletta Manzotti alla quale è stata affidata anche la direzione dei lavori.
 
L’intervento consiste nei lavori necessari al restauro della cappella dei SS.mi Pellegrino e Rocco, ivi compreso un restauro conservativo delle tele, della facciata di Palazzo Omozzoli Parisetti prospiciente Via Toschi, della pala dell’Altare e il restauro degli infissi esterni e dell’affresco quattrocentesco.
I lavori saranno eseguiti dalle ditte Messori srl –Correggio (RE) -  ed Esedra Restauri Soc.Coop Parma, il restauro delle tele sarà eseguito dall’impresa individuale “Taddei Davoli Restauro dipinti di Chiara Davoli”.
 
La collaborazione tra l’Azienda, l’associazione, la fondazione, i cittadini e il Comune di Reggio Emilia è in grado così di generare qualità urbana, la valorizzazione del centro storico e il recupero della memoria collettiva e dei beni artistici e culturali ereditati dall’ASP in oltre 6 secoli.
 
 Raffaele Leoni  - “Tale restauro consente di restituire alla città con maggior splendore un luogo che ha sempre svolto nel corso dei secoli sostegno alle fasce deboli della popolazione (un tempo ricovero per viaggiatori pellegrini e infermi), rinnovando, in successive epoche, la propria identità attraverso il miglioramento dell’ospitalità e dei servizi per soddisfare crescenti esigenze oggi della casa di riposo per anziani autosufficienti e, nel prossimo futuro, con ulteriori investimenti, anche per ospitare un nucleo di “non autosufficienti.
 
Riqualificare significa spesso dotare di senso e riabitare di valore i luoghi e gli spazi pubblici e la partnership pubblico-privata ha permesso di avviare i lavori di restauro che si prevede vengano realizzati in 90 giorni.
 
La raccolta fondi consentirà all’azienda di supportare gli investimenti attuali e futuri che dovrà sostenere l’ASP.
 
PER LE DONAZIONI:
CLICCA QUI PER IL CONTO CORRENTE DI “ASP REGGIO EMILIA – CITTA’ DELLE PERSONE
 
O CLICCA QUI PER UNA DONAZIONE ALL’ASSOCIAZIONE “AMICI DELL’OMOZZOLI PARISETTI
 

IL VIDEO DI TELEREGGIO
Reggio Emilia: al via il restauro dell’Omozzoli Parisetti

Ultimo aggiornamento: 16/04/19