L’azienda pubblica del sociale al servizio dei cittadini di ogni età


Con l’unificazione di ASP “RETE – Reggio Emilia Terza Età” con ASP “OSEA – Opere di Servizi Educativi Assistenziali” (approvata con delibere della Giunta Regionale n. 2177 del 21 Dicembre 2015 e n. 2272 del 28 Dicembre) e con l’Assemblea dei Soci tenutasi l’11 gennaio 2016 si è concluso definitivamente il processo di costituzione della nuova ASP REGGIO EMILIA – Città delle Persone.

L’assemblea dei soci ha nominato i componenti del Consiglio di Amministrazione che, insediatosi il 12 Gennaio 2016, risulta così composto:
  • Raffaele Leoni – Presidente (già Presidente di RETE)
  • Daniela Casi – Vice Presidente (già Amministratore Unico di OSEA)
  • Giuseppina Parisi – Consigliere (già Vicepresidente di RETE)
 
Questi atti rappresentano il compimento di un percorso che incardina nell’unica ASP cittadina le funzioni di produzione pubblica di tutta la gamma dei servizi sociali, socio-sanitari e socio-educativi in ambito comunale.

L’ASP unica costituirà quindi per il Comune di Reggio Emilia il soggetto gestore dei servizi di seguito riportati in sintesi.
 
A. Servizi per gli anziani
Servizi residenziali : 7 Case Residenza Anziani per utenti non autosufficienti, ed 1 Casa di Riposo per utenti autosufficienti, 19 Appartamenti Protetti.
Servizi semiresidenziali : 8 Centri Diurni per anziani ultrasessantenni parzialmente autosufficienti o non autosufficienti.
B. Servizi con minorenni e famiglie
Servizi educativi residenziali e semiresidenziali: 4 comunità educative residenziali, 1 comunità familiare residenziale, 1 centro educativo pomeridiano e 1 servizio familiare, 1 servizio di pronta accoglienza H24.
C. Servizi con persone disabili
Servizi residenziali per disabili adulti 3, Servizi semi-residenziali 2
D. Altri servizi: Servizi alle demenze e servizi di accompagnamento alle famiglie, servizi educativi territoriali, promozione e formazione tutori volontari, progetto “Una palestra di vita alla conquista dell’autonomia”.
Si tratta di una delle più importanti realtà nel campo del welfare pubblico di tutta l’Emilia Romagna. In particolare, per quanto riguarda il numero dei dipendenti (oltre 700) e la portata dei servizi erogati, con un volume di attività di circa 35.000.000 di Euro.