LA NOSTRA MISSIONE


La finalità ASP “REGGIO EMILIA – Città delle Persone”  è l’organizzazione ed erogazione di servizi sociali, socio-sanitari, socio-educativi ed educativi rivolti a persone minorenni, a persone adulte in difficoltà, a persone con disabilità, a persone anziane, ed in particolare a quelle in stato di non autosufficienza fisica e/o psichica. Tutti gli interventi sono realizzati avendo a riferimento non solo le persone indicate ma anche le loro famiglie e i rispettivi contesti di vita e le loro comunità
 
L’intera attività dell’ASP è progettata, organizzata e realizzata secondo le esigenze indicate dalla pianificazione locale definita dal Piano di Zona per la salute e il benessere sociale nel rispetto degli indirizzi definiti dall’Assemblea dei Soci, anche assicurando la partecipazione ai contesti di programmazione, progettazione e realizzazione previsti dal Piano stesso, così come indicati in accordi di programma e/o contratti di servizio.
 
L’ ASP “REGGIO EMILIA – Città delle Persone”  ispira ed orienta la propria attività al rispetto delle finalità e dei principi fissati nella Legge regionale n. 2 del 2003. In particolare garantisce:
a) la tutela dei diritti inviolabili ed il rispetto della dignità della persona, con attenzione alle differenze di genere ed alle appartenenze etniche, culturali e religiose;
b) la garanzia di riservatezza;
c) l’appropriatezza, l’adeguatezza, la flessibilità, l’umanizzazione e la personalizzazione degli interventi, nel rispetto delle opzioni dei destinatari e delle loro famiglie;
d) la promozione ed il sostegno dei legami familiari.
 
L’ ASP “REGGIO EMILIA – Città delle Persone”     riconosce nell’apporto professionale degli operatori un fattore determinante per la qualità dei Servizi alla Persona; a tal fine:
a) favorisce la partecipazione degli operatori alla progettazione e alla valutazione delle attività;
b) promuove la formazione degli operatori come strumento della qualità ed efficacia degli interventi e dei Servizi;
c) sviluppa l’integrazione professionale come ricomposizione unitaria delle diverse competenze e delle diverse attività e l’innovazione organizzativa e gestionale;
d) favorisce l’apporto e il coinvolgimento delle rappresentanze collettive nel sistema delle relazioni sindacali e lo sviluppo delle relazioni interne con forme strutturate di partecipazione organizzata.
 
Ultimo aggiornamento: 16/05/16